L'importanza di una vita equilibrata per la prevenzione

Non lo ripeteremo mai abbastanza: molti malanni sono il quasi inevitabile risultato di eccessi di cui siamo tutti al corrente, ma che alcuni sciagurati si ostinano a ignorare.

Come se bastasse svitare la lucina della spia della benzina sul cruscotto della macchina per non rimanere mai a secco di carburante...

Non riusciamo assolutamente a capire chi fuma, chi mangia male (cioè, nel senso mangia bene, felice lui, ma fa male alla sua salute), chi eccede nell'alcool, chi si cimenta in sport pericolosi e in passioni insane. Anche la droga è una piaga terribile: abbiamo capito che ci sono persone deboli che scelgono di fuggire problemi (a volte veri e a volte immaginari) rincorrendo paradisi artificiali. Ma la realtà è che prima o poi tutti i nodi vengono al pettine e il conto può essere molto salato. Chi mangia tanti dolci e caramelle, sa quanto lo zucchero lo farà soffrire? Chi divora carne e formaggi in quantità cospicue, sa cosa può fare il colesterolo dannoso? Lo sportivo che sforza eccessivamente i suoi tendini e le sue articolazioni, sa per quanto tempo (e forse per sempre) dovrà sospendere la sua passione per aver voluto strafare?

E più di tutti, l'incallito fumatore, per il quale non abbiamo veramente parole. Ma come dobbiamo dirtelo che fumare fa malissimo a te e ancora più male a chi ti sta vicino? Diteglielo quando siete ancora fidanzati e che c'è ancora speranza di moderare i vizi: se vuoi fumare, vai a farlo con qualcun altro. E anche voi bambini: è vero che dovete portare rispetto ai genitori e quindi dovete rivolgervi a loro con garbo e educazione, ma è vostro diritto e dovere far leggere a mamma e papà questa pagina o una pagina simile sulla prevenzione primaria per far capire loro che se non smettono di fumare, ci va di mezzo la vostra salute: è questa la vostra assicurazione primaria, quindi fatela valere!

 
 
| La nostra cartina